Tag : iva

Tax & Legal News – 17/2021

In Gazzetta Ufficiale il Regolamento sulle sanzioni ai revisori legali; La fusione per incorporazione rettifica l’uso degli immobili infragruppo; Il conferimento di azienda seguito da cessione delle quote non è riqualificabile; Non risponde dei debiti fiscali l’ex amministratore della società liquidata; Scissione asimmetrica: quando è richiesta l’unanimità dei consensi.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • In Gazzetta Ufficiale il Regolamento sulle sanzioni ai revisori legali

Interpretazioni

  • Cessione di immobile posseduto da oltre cinque anni e liquidazione della società semplice senza effetti fiscali sui soci
  • Gli utili pregressi vanno al nudo proprietario
  • Il costo riconosciuto delle partecipazioni estere ereditate è quello del de cuius
  • Stabilito il codice per il pagamento del debito d’imposta altrui
  • L’IVA applicata in eccesso deve essere corretta entro l’anno
  • La fusione per incorporazione rettifica l’uso degli immobili infragruppo

Giurisprudenza

  • Gli accantonamenti per rischi riguardano solo le passività probabili
  • Il conferimento di azienda seguito da cessione delle quote non è riqualificabile
  • Cedere la società a socio unico espone alla responsabilità per debiti tributari
  • La presunzione di cessione delle rimanenze può essere vinta presentando il formulario rifiuti
  • Non risponde dei debiti fiscali l’ex amministratore della società liquidata attive spettano alla conclusione del contratto
  • Conferimento di azienda e cessione di quote non sono negozi collegabili
  • La Cassazione salva il leveraged cash out dalla norma anti abuso
  • Non giustifica l’accertamento alla società il finanziamento ricevuto dal socio privo di redditi

Dottrina

  • Le perdite sterilizzate nel 2020 non entrano nel calcolo della riduzione del capitale di oltre un terzo
  • Scissione asimmetrica: quando è richiesta l’unanimità dei consensi

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 15/2021

Bonus aggregazioni: l’applicazione alla pluralità di operazioni; Non è inesistente il credito d’imposta per ricerca e sviluppo non correttamente indicato nella dichiarazione; L’Iva sulle somme pattuite per accordo transattivo sotto la lente di Assonime; Quote societarie: le donazioni esenti non erodono la franchigia; Anche l’attività immobiliare del privato può essere di impresa.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Definiti i valori rilevanti ai fini della spettanza del contributo perequativo
  • Prorogato il termine per il contributo a fondo perduto previsto per la riduzione dei canoni di locazione

Interpretazioni

  • Quote societarie: le donazioni esenti non erodono la franchigia
  • Bonus aggregazioni: l’applicazione alla pluralità di operazioni

Giurisprudenza

  • Le dimissioni dell’amministratore unico sono efficaci solo con l’accettazione del nuovo nominato
  • Anche l’attività immobiliare del privato può essere di impresa
  • Accertamenti su voci pluriennali: si applicano anche alle svalutazioni
  • Non è inesistente il credito d’imposta per ricerca e sviluppo non correttamente indicato nella dichiarazione

Dottrina

  • L’Iva sulle somme pattuite per accordo transattivo sotto la lente di Assonime

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 13/2021

Le linee guida di Confindustria per il modello 231; L’Agenzia delle Entrate mette in consultazione la bozza della circolare sulle CFC; Separazione di attività e fabbisogno finanziario rendono la scissione non elusiva; Chiariti i requisiti per la separazione delle attività ai fini IVA; Ribaditi i poteri del fisco negli accertamenti su componenti di reddito pluriennali; Legittimo l’accertamento TP basato sul metodo transazionale di ripartizione degli utili.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Ulteriormente prorogati i termini di riscossione

Interpretazioni

  • Le Entrate mettono in consultazione la bozza della circolare sulle CFC
  • Separazione di attività e fabbisogno finanziario rendono la scissione non elusiva
  • Chiariti i requisiti per la separazione delle attività ai fini IVA

Giurisprudenza

  • Ribaditi i poteri del fisco negli accertamenti su componenti di reddito pluriennali
  • Legittimo l’accertamento TP basato sul metodo transazionale di ripartizione degli utili
  • Le spese di regia sono deducibili solo si dimostra l’inerenza
  • Non giustifica l’accertamento presuntivo l’utile non transitato a conto economico

Dottrina

  • Le linee guida di Confindustria per il modello 231

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Distacco del personale: il trattamento IVA alla luce dei recenti interventi giurisprudenziali

Nella sentenza 11 marzo 2020, causa C-94/19, la Corte di Giustizia ha dichiarato l’incompatibilità alla Direttiva 2006/112/CE (c.d. “Direttiva IVA) dell’articolo 8, comma 35, della Legge 67/1988 che, in ambito nazionale, disciplina il trattamento IVA delle operazioni di prestito o distacco di personale.

Questo orientamento, nel frattempo recepito dalla Corte di Cassazione, determina una situazione di incertezza in merito al trattamento da riservare ai fini IVA alle operazioni in esame.

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL DOCUMENTO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

La nuova disciplina IVA delle vendite a distanza

In recepimento delle Direttive dell’Unione Europea 5 dicembre 2017 n. 2017/2455 e 21 novembre 2019 n. 2019/1995, in data 26 gennaio 2021 il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di Decreto Legislativo che, a partire dal prossimo 1 luglio 2021, comporterà rilevanti modifiche nel trattamento IVA delle operazioni di vendita a distanza intracomunitarie.

Gli interventi previsti semplificheranno gli obblighi previsti ai fini IVA, attraverso l’introduzione dei nuovi regimi OSS (“One Stop Shop”) e IOSS (“Import One Stop Shop”) che si aggiungeranno al regime MOSS (“Mini One Stop Shop”) già esistente.

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL DOCUMENTO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 06/2021

La cessione di partecipazioni dopo il conferimento fa decadere dal bonus aggregazioni; Polizze TFM deducibili ma sempre con il requisito della data certa; Il registro cespiti non condiziona la deduzione dell’ammortamento; CNDCEC e FNC si esprimono sulle novità per ammortamenti e perdite 2020; Il monitoraggio di Assonime sulle assemblee societarie del 2020.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Le Finanze hanno emanato il decreto attuativo per il “Patrimonio rilancio “di Cassa depositi e prestiti
  • Al via le istanze per il credito di imposta per la ricapitalizzazione

Interpretazioni

  • Se in un mandato subentra l’erede cointestatario non si verifica una cessione di titoli
  • La cessione di partecipazioni dopo il conferimento fa decadere dal bonus aggregazioni
  • È soggetta ad IVA la cessione di una pluralità di elementi patrimoniali

Giurisprudenza

  • Il registro cespiti non condiziona la deduzione dell’ammortamento
  • Polizze TFM deducibili ma sempre con il requisito della data certa
  • Le sponsorizzazioni sono deducibili se correlate non ai ricavi ma all’attività di impresa
  • STP: la Cassazione rivitalizza il requisito organizzativo per qualificare il reddito
  • La sede della società coincide sempre con il luogo di direzione e coordinamento

Dottrina

  • L’OIC pubblica la versione definitiva del documento sulla continuità aziendale
  • CNDCEC e FNC si esprimono sulle novità per ammortamenti e perdite 2020
  • Il monitoraggio di Assonime sulle assemblee societarie del 2020

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

 

Tax & Legal News – 21/2020

In Gazzetta Ufficiale le correzioni al Codice della crisi; Le entrate illustrano la procedura di determinazione diretta del Patent box; La fase di start up esclude la disciplina delle società di comodo; Bonus facciate per tutti gli immobili delle imprese; La Cassazione si esprime restrittivamente sulla detrazione dell’IVA erroneamente addebitata; Cambiano le specifiche tecniche del Country by country reporting; Nuove regole per il processo tributario durante la fase di emergenza.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • In Gazzetta Ufficiale le correzioni al Codice della crisi
  • Nuove regole per il processo tributario durante la fase di emergenza
  • Cambiano le specifiche tecniche del Country by country reporting
  • È in vigore la convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Uruguay

Interpretazioni

  • Il rinvio dei termini non consente la revoca del revisore già nominato
  • Le entrate illustrano la procedura di determinazione diretta del Patent box
  • Bonus facciate per tutti gli immobili delle imprese
  • Gruppo Iva: può essere escluso il vincolo organizzativo sulle controllate
  • È detraibile la maggiore IVA addebitata con nota di variazione in aumento
  • Il bonus affitti spetta anche in caso di mancato avvio dell’attività

Giurisprudenza

  • La fase di start up esclude la disciplina delle società di comodo
  • Il prestito soci deve risultare dai verbali dell’assemblea
  • Nessun abuso sulla cessione di quote rivalutate
  • Residenza delle società estera e sede dell’amministrazione

Dottrina

  • Ancora dubbi sui dividendi percepiti da società semplici

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 19/2020

Nei bilanci 2020 si possono omettere gli ammortamenti; Nuove massime dei Notai del Triveneto; Beni industria 4.0: la regolarizzazione delle indicazioni in fattura; Iva detraibile anche se gli acquisti sono parzialmente a favore di terzi; Gli ultimi chiarimenti per la cessione dell’ecobonus; Redditometro: per la difesa non sono validi i redditi presunti; Conferimento di minoranza e requisiti delle holding.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Nei bilanci 2020 si possono omettere gli ammortamenti

Interpretazioni

  • La Guardia di Finanza illustra i riflessi operativi delle nuove norme penali tributarie
  • Gli ultimi chiarimenti per la cessione dell’ecobonus
  • I criteri di deduzione fiscale per gli incentivi all’acquisto
  • Ammessa la carta di credito collegata al conto cointestato per la tracciabilità dei pagamenti
  • Beni industria 4.0: la regolarizzazione delle indicazioni in fattura
  • Conferimento di minoranza e requisiti delle holding
  • Fusione inversa dopo LBO: perdite riportabili con l’interpello
  • La scissione asimmetrica per conflitto tra soci non è abusiva

Giurisprudenza

  • Iva detraibile anche se gli acquisti sono parzialmente a favore di terzi
  • L’omesso versamento Iva è evasione e non elusione
  • Redditometro: per la difesa non sono validi i redditi presunti
  • L’amministratore di fatto può configurare stabile organizzazione
  • Non è tassabile la plusvalenza realizzata in Italia da una società estera

Dottrina

  • Un commento alle semplificazioni per gli aumenti di capitale
  • Nuove massime dei Notai del Triveneto

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 18/2020

La penalty protection per il patent box vale per tutte le situazioni; Contributo a fondo perduto: le risposte dell’Agenzia; Ecobonus 110% anche per gli interventi di isolamento termico autorizzati dall’assemblea condominiale; Dall’AIDC una norma di comportamento sulla deduzione delle imposte; Lo split payment ed il reverse charge rilevano ai fini della ritenuta appalti; L’applicazione dell’IVA agevolata per i beni anti-covid.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Decolla il Fondo patrimonio PMI

Interpretazioni

  • La penalty protection per il patent box vale per tutte le situazioni
  • Sono fringe benefit le polizze collettive sulla vita stipulate a favore dei dipendenti
  • Non sono tassati i beni scontati acquistati on line dai dipendenti
  • Anche le Entrate si esprimono sulla partita limitata dell’articolo 20 del TUR
  • Contributo a fondo perduto: le risposte dell’Agenzia
  • Nessuna agevolazione per il conferimento dell’usufrutto su partecipazioni di minoranza
  • Le condizioni per l’esenzione IVA dei servizi di back office bancari
  • Lo split payment ed il reverse charge rilevano ai fini della ritenuta appalti
  • Ecobonus 110% anche per gli interventi di isolamento termico autorizzati dall’assemblea condominiale

Giurisprudenza

  • L’affrancamento del saldo di rivalutazione è sull’importo netto
  • È illegittimo il valore di avviamento fondato sui listini Fimaa non allegati
  • Non è una sopravvenienza attiva la rinuncia al finanziamento dei soci
  • Il giudizio sull’inerenza IVA deve essere solo qualitativo
  • L’ex socio può chiedere il rimborso dell’intero credito IVA della società estinta

Dottrina

  • I commercialisti approfondiscono le regole della STP
  • Dall’AIDC una norma di comportamento sulla deduzione delle imposte

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Contributo Covid: necessario conguaglio su perdite dell’anno

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Testata: Il Sole 24 Ore

Il provvedimento delle Entrate che approva istanza e relative istruzioni per la richiesta di contributo a fondo perduto ha alcuni pregi: la tempestività e la soluzione di alcuni problemi applicativi. Il provvedimento aiuta infatti a superare i dubbi interpretativi (ad esempio con le regole di calcolo per chi ha iniziato l’attività dopo il 1° gennaio 2019 o per chi ha un fatturato pari a zero nel mese di aprile 2019) o a ridurre gli adempimenti (autocertificazione anti mafia e compilazione del quadro con i dati dei soggetti alla verifica solo se il contributo spettante supera la soglia dei 150mila euro). Per converso, come è ovvio, non può porre rimedio al principale limite e alle imprecisioni della norma di legge. Dal punto di vista tecnico, la più grossa confusione nelle norme che interessano le diverse agevolazioni del decreto rilancio riguarda i parametri per definire le dimensioni delle imprese. Il decreto infatti mischia continuamente i termini: l’articolo 26 fa riferimento ai ricavi, il 27 al fatturato e il 25, che istituisce appunto il contributo, addirittura ad entrambi i concetti: ricavi per le dimensioni, fatturato per la riduzione rispetto al 2019. Fatto sta che il confronto tra mese di aprile 2020 e mese di aprile 2019 deve essere fatto sulla variabile «fatturato e corrispettivi», mai definita giuridicamente e riempita di contenuti solo con i richiami della circolare 9/E alle nozioni Iva. Nel provvedimento dell’Agenzia spicca il fatto che nel fatturato debbano essere ricomprese le cessioni di beni ammortizzabili. Questa precisazione è utile per fare chiarezza e anche perché, dal punto di vista letterale, queste operazioni danno luogo ad obblighi rilevanti ai fini Iva (per l’appunto, l’emissione della fattura). Inoltre è probabile che siano state più frequenti le cessioni di beni ammortizzabili nell’aprile 2019 rispetto a quelle del periodo di lockdown, e questo dovrebbe aiutare nei calcoli…

CONSULTA LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING