Tag : roberto lugano

Le rivalutazioni del 2020, Primo Ceppellini e Roberto Lugano per Cordusio SIM

Primo Ceppellini e Roberto Lugano saranno relatori in data 23 ottobre 2020 all’evento formativo dedicato a tutte le strutture della rete commerciale e della direzione generale di Cordusio SIM, società di intermediazione mobiliare del Gruppo UniCredit specializzata in Strategic Wealth Management e Advisory, sul tema:

LE RIVALUTAZIONI DEL 2020

1) La rivalutazione dei beni di impresa

2) L’affrancamento del valore delle azioni e delle quote

 

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Roberto Lugano all’edizione speciale di Telefisco

Roberto Lugano partecipa come relatore all’edizione speciale di Telefisco “Obiettivo rilancio” de Il Sole 24 Ore che si terrà il 23 giugno 2020.

Nella sua relazione si occuperà del tema della ricapitalizzazione delle imprese dopo le norme del decreto legge 34/2020. Potete trovare il programma completo al seguente link.

Per iscrizioni, consultare la pagina dell’evento sul portale del Sole 24 Ore. L’iscrizione è gratuita fino a esaurimento posti.

La partecipazione è in corso di accreditamento ai fini della formazione obbligatoria per il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili.

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Primo Ceppellini e Roberto Lugano relatori a Telefisco 2020

Giovedì 30 gennaio i partner fondatori di CLA Consulting parteciperanno come relatori alla manifestazione Telefisco 2020 il convegno annuale de L’esperto risponde-Il Sole 24 Ore dedicato alle novità fiscali 2020. Primo Ceppellini tratterà il tema “Le regole per i nuovi crediti d’imposta su investimenti, attività di ricerca e sviluppo e innovazione tecnologica”. Roberto Lugano il tema “Il bonus per le aggregazioni e le novità per le auto aziendali”.

Il convegno può essere seguito in una delle sedi attive in tutta Italia oppure in streaming via internet (in diretta o in differita). Consulta il programma completo e iscriviti all’evento sul sito di Telefisco 2020 (link)

Ceppellini e Lugano a Forum Tax 2019

Primo Ceppellini e Roberto Lugano saranno relatori a Forum Tax 2019, evento organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con RCS Academy, Corriere della Sera ed ANDAF. L’ottava edizione del convegno che fa il punto sulle novità fiscali e sul loro impatto per professionisti ed imprese si intitola “Dalla pace fiscale al fisco telematico” e si svolgerà giovedì 14 novembre a Milano. L’argomento dell’intervento dei partner fondatori di CLA Consulting saranno le operazioni straordinarie ed in particolare le nuove norme di agevolazione e l’applicazione delle regole antielusive.

Consulta il programma completo ed iscriviti gratuitamente all’evento.

 

forum tax 2019

Fiscalità internazionale Ceppellini e Lugano relatori per l’ODCEC

Primo Ceppellini e Roberto Lugano saranno relatori al convegno “Fiscalità internazionale delle imprese: tra globalizzazione ed economia protezionistica” organizzato da Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Brescia in data 11 e 12 ottobre a Gardone Riviera (BS). I partner fondatori di CLA Consulting contribuiranno con un intervento in programma nella mattina del sabato dal titolo “Check up e guida all’applicazione pratica nelle imprese degli istituti di fiscalità internazionale“.

 

Consulta il programma dettagliato dell’evento

Problematiche elusive nel conferimento di partecipazioni

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Testata: Corriere Tributario

Le disposizioni che regolano il conferimento di partecipazioni, dettate dall’art. 177 del T.U.I.R., sono di particolare rilievo in quanto permettono diverse operazioni di ristrutturazione societaria, e segnatamente quelle di creazione di società holding, sfruttando la possibilità, consentita dalla norma, di evitare l’ordinaria imposizione fiscale di un conferimento realizzativo.

L’applicazione di questa disposizione, nell’ambito della sua declinazione pratica, ha sollevato diversi dubbi, molti dei quali hanno però trovato risposta nel susseguirsi di interventi di prassi dell’Amministrazione finanziaria. Alcuni chiarimenti significativi sono arrivati anche con risposte ad interpelli presentati da contribuenti, tuttavia, essendo stati forniti prima della costituzione dell’archivio generale degli interpelli in consultazione sul sito dell’Agenzia delle entrate, potrebbe non essere facile il loro reperimento.

Occorre rilevare che, proprio in sede di risposta ad uno specifico interpello, l’Agenzia è intervenuta (risposta n. 30 dell’8 ottobre 2018) per precisare che l’utilizzo dell’art. 177 del T.U.I.R. può essere considerato elusivo laddove la norma sia applicata nell’ambito di una operazione complessa volta a consentire ad un socio di minoranza di fruire del beneficio fiscale della neutralità. Questo tema ha suscitato diverse preoccupazioni (e critiche) tra gli operatori per cui, più in generale, il tema dell’abuso del diritto collegato ad operazioni di conferimento di partecipazioni merita una riflessione ulteriore, soprattutto nelle operazioni complesse che prevedono una combinazione di istituti giuridici.

L’obiettivo di questo intervento è quindi quello di evidenziare preliminarmente le tematiche di maggior interesse che emergono nell’ambito dei conferimenti di partecipazioni ai sensi dell’art. 177 del T.U.I.R. ricordando e commentando, per ciascun punto, i chiarimenti più importanti forniti dalle autorità fiscali.

Di seguito, dopo una breve introduzione del tema, verranno analizzati i seguenti aspetti:

  • la possibilità di fruire della norma quando esistono già rapporti partecipativi tra i soggetti interessati dall’operazione;
  • la possibilità di conferire partecipazioni di entità diversa, purché in un unico atto, in neutralità;
  • le regole di contabilizzazione delle partecipazioni ricevute da parte della conferitaria.

Nella parte conclusiva, affronteremo invece l’aspetto critico posto in evidenza nella risposta n. 30/2018, e cioè i possibili rischi di contestazione basati sulla norma dell’abuso del diritto evidenziando sia i limiti della tesi delle Entrate sia le argomentazioni che porterebbero ad una diversa interpretazione.

 

Ceppellini e Lugano relatori al convegno “Fisco e Lavoro”

Primo Ceppellini e Roberto Lugano, partner fondatori di CLA Consulting, saranno relatori al convegno “Fisco & Lavoro: tutte le novità per le imprese“,  business conference organizzata da RCS Academy. L’appuntamento è per il 28 marzo a Milano nella sede del Corriere della Sera. Un’occasione di incontro rivolta alle aziende e ai professionisti “per illustrare le misure principali introdotte dalla legge di Bilancio 2019 e confrontarsi con i massimi esperti sulle politiche per le imprese”.

Interverranno nella sessione “Focus Fisco” (dalle 14.15 alle 16.45) sui seguenti temi:

  • Fiscalità di impresa: indirizzi strategici e strumenti agevolativi
  • La gestione del rischio fiscale nel mondo della trasparenza
  • Passaggio generazionale: gli aspetti propedeutici, le imposte di successione e le assicurazioni
  • Pace fiscale
  • Nuovi accertamenti

La partecipazione all’evento è libera, previa registrazione online, fino ad esaurimento posti.

CONSULTA IL PROGRAMMA E ISCRIVITI ALL’EVENTO

Operazioni straordinarie: la via meno onerosa non è abuso

Intervista a Roberto Lugano
Testata:IPSOA Quotidiano

“Non è più contestabile al contribuente la scelta della strada meno onerosa dal punto di vista fiscale, nella consapevolezza della libertà delle scelte imprenditoriali”. Lo ha ricordato Roberto Lugano parlando di operazioni straordinarie e abuso del diritto nell’intervista rilasciata a IPSOA Quotidiano. “Molto spesso”, ha sottolineato Lugano, “viene considerata la strada che i contribuenti adottano per arrivare a determinati risultati: quando si tratta di un percorso fisiologico il parere dell’Agenzia è quasi sempre positivo. Quando invece le scelte adottate o proposte sono più tortuose e sono molto vicine ad un utilizzo distorto dei normali istituti è più facile che vengano individuati i presupposti per l’abuso”.

La legge di Bilancio 2019 ripropone la norma sull’affrancamento del valore delle
partecipazioni. Come si lega questo aspetto con le recenti contestazioni alle
manovre di leveraged cash out?
Non c’è necessariamente un collegamento tra i due aspetti: tutto dipende dal modo in cui viene utilizzata la norma che consente di affrancare con una perizia asseverata il valore delle partecipazioni. L’impiego fisiologico di questa agevolazione è quello di annullare o comunque di ridurre il capital gain nel caso di cessione delle partecipazioni a soggetti terzi a fronte del pagamento di una imposta sostitutiva.
Talvolta, in passato, sono state costruite strutture societarie ad hoc da utilizzare per l’acquisto delle quote da parte degli stessi soci: in pratica, veniva venduta una società con riserve di utili ad un nuovo soggetto che, una volta incassati i dividendi, pagava ai soci originari le partecipazioni acquistate.
In questo modo, i soci di partenza trasformavano i propri proventi da dividendi in capital gain, riuscendo ad evitare l’imposizione piena su questi ultimi grazie alla “rivalutazione” del costo. L’amministrazione finanziaria sta aggredendo queste operazioni, ed ha incontrato anche il conforto delle prime sentenze di merito.

Molti interpelli riguardano il tema dell’abuso del diritto. Quali sono gli elementi comuni che si possono ricavare dalle risposte dell’Agenzia delle Entrate?
Ci sono diversi temi che emergono dalle prime risposte. Innanzi tutto, viene confermato lo spirito per cui non è più contestabile al contribuente la scelta della strada meno onerosa dal punto di vista fiscale, nella consapevolezza della libertà delle scelte imprenditoriali…

TROVI L’ARTICOLO COMPLETO NEL NOSTRO ARCHIVIO.

Workshop: Business location Varsavia – Polonia

I founding partner di Cla Consulting, saranno fra i relatori del workshop “Business location Varsavia – Polonia” in programma per il 30 novembre presso il locale Istituto di Cultura italiano. L’evento, organizzato dall’associazione internazionale Vicina con il patrocinio dell’ambasciata italiana a Varsavia, ha lo scopo di favorire l’internazionalizzazione delle imprese italiane, presentando le opportunità di inserimento nel mercato polacco e analizzando gli aspetti fiscali e societari dell’investimento. Il workshop è stato accreditato da parte dell’Odcec di Roma ai fini della formazione professionale continua, con il riconoscimento di 6 crediti formativi. Ecco il programma completo:

SCARICA E CONSULTA IL PROGRAMMA IN PDF

Saluti Istituzionali

Ambasciata d’Italia a Varsavia – Saluti dell’Ambasciatore.

Associazione Internazionale Vicina – Dott. Filippo Maria Invitti, Dottore Commercialista, Presidente Associazione Vicina, Presidente Osservatorio Internazionale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma.

I sessione: “Il processo di Internazionalizzazione delle Imprese”

Dalle ore 10.15 alle ore 12.45 – Moderatore: Filippo Maria Invitti

Presentazione Paese: overview Polonia e servizi ICE
Antonino Mafodda, Direttore Generale ITA – Agenzia ICE Varsavia

Doing business in Polonia: agevolazioni, incentivi ed opportunità di investimento nel territorio Polacco
Iwona Chojnowska-Haponik, Director Foreign Investment Department – Polish Investment & Trade Agency.

Strumenti a sostegno delle Imprese: Corporate Banking, Trade Export Finance
Matteo Casagrande, Head of Business Development Banca Intesasanpaolo – desk Varsavia

Light lunch

II Sessione: “La valutazione degli aspetti fiscali e societari dell’investimento”

Dalle ore 14.00 alle ore 18.00 – Moderatore: Patrick Novembre

Il ruolo del Professionista italiano in Polonia: il sistema professionale polacco 
Roberto Corciulo – Dottore Commercialista, Presidente IC&Partners e IC&Partners Poland

Sistema fiscale Polacco: overview generale
Alberto Birtele, Dottore Commercialista, Verona – Varsavia

Transfer Pricing: il punto sulla dimensione operativa – le novità introdotte dal decreto di maggio 2018 – gli orientamenti della giurisprudenza
Primo Ceppellini – Dottore Commercialista, Founding Partner dello Studio CLA
Ceppellini Lugano Associati

Convenzione Italia – Polonia per evitare le doppie imposizioni: brevi considerazioni
e spunti di riflessione
Daniele Giacalone – Avvocato tributarista e Registered European Lawyer, Dottore Commercialista e Revisore Legale, Head of Italian Desk Londra di H Advice e Tax Director dello studio SLTG & Partners, Professore a contratto di Diritto Societario Comparato presso la Link Campus University sede di Catania

La CFC e le altre novità in tema di fiscalità internazionale: la revisione della disciplina CFC (Controlled foreign companies) – le novità del decreto di attuazione della Direttiva 2016/1164 – interpretazioni della prassi e della giurisprudenza
Roberto Lugano – Dottore Commercialista, Founding Partner dello Studio CLA Ceppellini Lugano Associati

La responsabilità civile degli amministratori di società di capitali in Polonia 
Alessandro Ferri – Avvocato – Titolare e Partner dello Studio Legale Ferri – Sindona

Conclusioni
Filippo Maria Invitti