Tag : scissione

Tax & Legal News – 13/2021

Le linee guida di Confindustria per il modello 231; L’Agenzia delle Entrate mette in consultazione la bozza della circolare sulle CFC; Separazione di attività e fabbisogno finanziario rendono la scissione non elusiva; Chiariti i requisiti per la separazione delle attività ai fini IVA; Ribaditi i poteri del fisco negli accertamenti su componenti di reddito pluriennali; Legittimo l’accertamento TP basato sul metodo transazionale di ripartizione degli utili.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Ulteriormente prorogati i termini di riscossione

Interpretazioni

  • Le Entrate mettono in consultazione la bozza della circolare sulle CFC
  • Separazione di attività e fabbisogno finanziario rendono la scissione non elusiva
  • Chiariti i requisiti per la separazione delle attività ai fini IVA

Giurisprudenza

  • Ribaditi i poteri del fisco negli accertamenti su componenti di reddito pluriennali
  • Legittimo l’accertamento TP basato sul metodo transazionale di ripartizione degli utili
  • Le spese di regia sono deducibili solo si dimostra l’inerenza
  • Non giustifica l’accertamento presuntivo l’utile non transitato a conto economico

Dottrina

  • Le linee guida di Confindustria per il modello 231

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 09/2021

Disponibili i codici tributo per la rivalutazione dei beni aziendali; La scissione della società semplice non è elusiva; L’Agenzia pianifica i controlli fiscali del 2021; Lo storno del fondo tassato non è imponibile; L’utilizzo dell’informativa prospettica nella valutazione di azienda; La disciplina pex transitoria per la residenza fiscale delle controllate.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

 

Ecco l’indice completo:

Interpretazioni

  • Disponibili i codici tributo per la rivalutazione dei beni aziendali
  • Il recesso da società di persone ha effetto fiscale dall’iscrizione nel registro imprese
  • La delibera di assemblea consente la tassazione separata del TFM amministratore
  • Il sale and lease back non configura una cessione di beni soggetta ad IVA
  • La scissione della società semplice non è elusiva
  • L’Agenzia pianifica i controlli fiscali del 2021

Giurisprudenza

  • Lo storno del fondo tassato non è imponibile
  • Il finanziamento soci enunciato nel verbale di ripiano perdite sconta l’imposta di registro del 3 per cento
  • I prestiti obbligazionari sottoscritti dai soci possono essere elusivi
  • Sull’iscrizione all’AIRE prevale il criterio del centro degli interessi
  • Le Sezioni Unite chiariscono chi sono gli eredi legittimi nei contratti di assicurazione sulla vita

Dottrina

  • L’utilizzo dell’informativa prospettica nella valutazione di azienda
  • La disciplina pex transitoria per la residenza fiscale delle controllate
  • Le riserve in sospensione d’imposta sono tassabili solo in caso di distribuzione

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Nuova veste per il bonus aggregazioni

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Testata:IPSOA Quotidiano

Novità in vista per gli incentivi alle aggregazioni aziendali realizzate mediante operazioni straordinarie: la bozza del decreto Sostegni bis modifica l’orizzonte temporale di riferimento. In particolare, viene ristretto il periodo di applicazione (previsto dal decreto Crescita 2019) del riconoscimento gratuito ai fini IRES e IRAP del maggior valore attribuito all’avviamento e ai beni strumentali: le operazioni di fusione, scissione e conferimento devono essere effettuate entro il termine del 31 dicembre 2021 (anziché 31 dicembre 2022). Aumenta invece l’arco temporale interessato dall’agevolazione prevista dalla legge di Bilancio 2021, che consente la trasformazione in crediti d’imposta delle imposte anticipate relative alle perdite fiscali e alle eccedenze di ACE maturate nei periodi precedenti (trasformazione delle DTA, deferred tax asset, in crediti d’imposta).

CONSULTA LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Vai al Dossier “Operazioni Straordinarie” sul sito IPSOA

Tax & Legal News – 07/2021

Le Entrate illustrano il tax rate del calcolo (previgente) per la CFC rule; Sono rivalutabili i beni immateriali mai iscritti in bilancio; Costo dedotto in più anni: il Fisco può rettificare l’importo originario anche dopo i termini di accertamento; Alle transazioni nazionali non si applicano mai le regole del transfer pricing; Nuove proroghe per versamenti e attività di riscossione; Un intervento di Assonime sulle DTA per crediti deteriorati.

Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Nuove proroghe per versamenti e attività di riscossione
  • Stabiliti i criteri per la notifica degli atti impositivi emessi entro il 31 dicembre 2020

Interpretazioni

  • Le Entrate illustrano il tax rate del calcolo (previgente) per la CFC rule
  • Sono rivalutabili i beni immateriali mai iscritti in bilancio
  • L’utilizzo delle perdite pregresse precede l’Ace
  • Nessun abuso nel conferimento di partecipazioni poi cedute dalla conferitaria
  • La riorganizzazione societaria permette il passaggio del patent box senza abuso

Giurisprudenza

  • Le Entrate illustrano il tax rate del calcolo (previgente) per la CFC rule
  • Sono rivalutabili i beni immateriali mai iscritti in bilancio
  • L’utilizzo delle perdite pregresse precede l’Ace
  • Nessun abuso nel conferimento di partecipazioni poi cedute dalla conferitaria
  • La riorganizzazione societaria permette il passaggio del patent box senza abuso
  • Costo dedotto in più anni: il Fisco può rettificare l’importo originario anche dopo i termini di accertamento
  • Sono da tassare integralmente i dividendi ai soci di società a base ristretta
  • La retrocessione dei beni al disponente del trust sconta le ipocatastali in misura fissa
  • L’opposizione alla scissione deve avere fondamenti concreti e specifici
  • Il rendiconto della società semplice segue le regole del bilancio
  • Alle transazioni nazionali non si applicano mai le regole del transfer pricing
  • Non è abusiva la cessione delle azioni proprie rivalutate
  • Cessione di beni o cessione di azienda: non si può applicare l’articolo 20 del TUR
  • Non è cessione d’azienda la compravendita di beni inidonei all’esercizio di attività d’impresa

Dottrina

  • L’OIC pubblica il documento interpretativo definitivo sulla rivalutazione
  • Da Assirevi le linee guida per la relazione al bilancio in deroga alla continuità
  • Un intervento di Assonime sulle DTA per crediti deteriorati
  • Assonime ritorna sul tema della trasmissione dei corrispettivi

 

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

 

Azione revocatoria e fallimento anche in caso di scissione societaria

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Testata:IPSOA Quotidiano

L’orientamento che si sta consolidando nella giurisprudenza di legittimità è favorevole all’applicazione, anche nel caso della scissione, della revocatoria ordinaria e della procedura di fallimento.

La Corte di Cassazione ha infatti ribadito la possibilità di esperire l’azione revocatoria a seguito di una scissione societaria come strumento di ulteriore rafforzamento delle garanzie dei creditori, oltre a quelli offerti dalle norme specifiche del Codice civile (facoltà di opposizione preventiva): secondo la Suprema Corte, deve essere riconosciuta la concorrente ammissibilità dell’opposizione, dell’azione revocatoria ordinaria e di quella esperita dal curatore fallimentare.

Per i Giudici, infine, anche dopo un’operazione di scissione è comunque applicabile la legge fallimentare.

 

CONSULTA LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Vai al Dossier “Operazioni Straordinarie” sul sito IPSOA

Per la scissione totale asimmetrica non serve l’unanimità dei soci

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano

Testata: IPSOA Quotidiano

Le maggioranze necessarie alla delibera di scissione cambiano a seconda delle modalità con cui la scissione stessa viene posta in essere. Se, infatti, in caso di scissione parziale asimmetrica che preveda la distribuzione ad alcuni soci di sole azioni o quote della società originaria e non anche di azioni o quote della società beneficiaria, è richiesto il consenso unanime, per la scissione proporzionale e la scissione totale asimmetrica o “estrema” (vale a dire con estinzione della società originaria), per la delibera è sufficiente la maggioranza dei voti prevista dalla legge o dallo statuto.

CONSULTA LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

 

Vai al Dossier “Operazioni Straordinarie” sul sito IPSOA (LINK)

La legge di Bilancio 2021 premia le aggregazioni aziendali

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano

Testata: IPSOA Quotidiano

Sarà possibile trasformare in crediti le imposte anticipate sulle perdite pregresse e sulle eccedenze di ACE maturate fino al periodo di imposta precedente a quello di efficacia giuridica dell’operazione straordinaria. Il passaggio peraltro non sarà gratuito, richiedendo il pagamento di una “commissione” del 25% (deducibile per cassa da IRES e IRAP).

Lo prevede la legge di Bilancio 2021, con una norma che premia fusioni, scissioni e conferimenti deliberati nel 2021. La previsione, innovativa rispetto al passato, consentirà di applicare il beneficio anche alle operazioni di aggregazione mediante acquisizione.

CONSULTA LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Vai al Dossier “Operazioni Straordinarie” sul sito IPSOA (LINK)

Tax & Legal News – 12/2020

Il trattamento contabile della cancellazione del saldo Irap 2019, la decadenza degli accertamenti sui componenti di costo pluriennali, primi chiarimenti sul credito d’imposta sui canoni per immobili non abitativi. Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata del nostro sito.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

Interpretazioni

Giurisprudenza

  • La decadenza degli accertamenti sui componenti di costo pluriennali investe le sezioni unite della Cassazione
  • Il finanziamento soci enunciato nella scissione sconta il 3 % di registro
  • Nessuna imposta proporzionale sul trust autodichiarato
  • La percentuale di ricarico utilizzata in accertamento deve riguardare un ammontare significativo di acquisti

Dottrina

  • Deroghe alla continuità aziendale: il documento interpretativo OIC 6
  • Il trattamento contabile della cancellazione del saldo Irap 2019
  • Un documento di Assirevi esamina l’impatto della deroga sulla continuità aziendale
  • Prova della cessione intracomunitaria: i commenti di Assonime

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

L’aiuto alla crescita economica (ACE)

L’aiuto alla crescita economica (ACE) è l’argomento del nuovo Strumento mensile a cura dei professionisti CLA Consulting, disponibile nella sezione dedicata del nostro sito.

L’Aiuto alla crescita economica (c.d. “ACE”), introdotto dall’articolo 1 del D.L. 6 dicembre 2011 n. 201 convertito nella Legge 22 dicembre 2011 n. 2141) è una norma agevolativa che ha la finalità di incentivare la capitalizzazione delle imprese attraverso la detassazione di una parte degli incrementi del patrimonio netto.

Di seguito l’indice completo del documento:

CONSULTA LIBERAMENTE IL DOCUMENTO COMPLETO IN ARCHIVIO

Scissione societaria: ripartire le riserve di rivalutazione

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Testata: IPSOA Quotidiano

Se in un’operazione di scissione è presente una riserva di rivalutazione nel patrimonio della scissa, occorre un criterio per ripartire questa posta. Se non è ancora decorso il periodo di sospensione previsto dalla legge di rivalutazione, sono rilevanti le vicende specifiche legate alla permanenza del bene nel patrimonio e, quindi, in sede di scissione la riserva deve seguire il bene. Se invece il periodo di sospensione è terminato, le vicende del bene non sono più rilevanti e la riserva di rivalutazione deve essere ripartita in proporzione ai patrimoni netti. Un’operazione di scissione non proporzionale è stata oggetto di due distinti interpelli, rispettivamente dedicati al trattamento dell’imputazione del saldo di rivalutazione e ai profili di eventuale abuso del diritto dell’operazione. In estrema sintesi, l’operazione è caratterizzata dai seguenti elementi: dopo varie vicissitudini contrattuali, la società si trova in possesso di due distinti rami di azienda e di un unico immobile strumentale utilizzato da entrambe le attività. Nell’ambito della scissione, l’immobile viene in parte assegnato alla beneficiaria, mentre in parte rimane direttamente utilizzato dalla scissa. Le peculiarità sono due…

CONSULTA LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Vai al Dossier “Operazioni Straordinarie” sul sito IPSOA

1 2 3 5