Tag : trasferimento

Scissione o conferimento? La scelta non è abuso del diritto

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Testata: IPSOA Quotidiano

Il trasferimento di asset a una società controllata può avvenire sia mediante una scissione (operazione neutrale) sia con un conferimento (operazione realizzativa): l’ordinamento giuridico lo consente senza privilegiare un’operazione rispetto all’altra. Il contribuente è pertanto libero di scegliere tra diversi regimi opzionali previsti dalla legge anche se questi comportano un carico fiscale diverso. Si tratta di uno degli orientamenti che stanno emergendo dalla recente prassi dell’Agenzia delle Entrate in tema di abuso del diritto nelle scissioni. Gli interpelli presentati dai contribuenti sul tema dell’abuso del diritto nelle scissioni hanno delineato alcuni filoni omogenei di quesiti e risposte sulla base dei quali si può evidenziare la logica interpretativa seguita dall’Agenzia delle Entrate…

CONSULTA LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 2/2020

Aggiornamento delle tabelle ACI, circolare Assoholding sul trasferimento della sede in Italia, applicabilità dell’articolo 20 del TUR a più atti collegati. Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata del nostro sito.

Legislazione

  • L’ACI aggiorna le tabelle dei costi chilometrici

Giurisprudenza

  • L’inadempimento dei sindaci fa perdere il diritto al compenso
  • La CTR dell’Emilia Romagna dichiara applicabile l’articolo 20 del TUR a più atti collegati

Dottrina

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 21/2019

Proroga della detraibilità IVA sulle auto, polizze unit link ai fini tributari, esenzione dall’imposta di donazione, profili fiscali del principio IFR 16, trust filantropici. Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultimo numero è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata del nostro sito.

Legislazione

Interpretazioni

Giurisprudenza

  • La durata “lunga” di una società non legittima il recesso del socio
  • Le polizze unit link sono prodotti assicurativi ai fini tributari
  • Il trust filantropico paga l’imposta di donazione
  • L’esenzione dall’imposta di donazione riguarda solo i discendenti in linea retta

Dottrina

  • Assonime illustra i profili fiscali del principio IFRS 16 (leasing)
  • Sindaci nelle piccole Srl alla ricerca di una proroga

.

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 19/2019

Nuove norme sui reati tributari, patto di famiglia, trasferimento della sede. Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria curata dei professionisti Cla Consulting. L’ultima edizione è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata del nostro sito.

Ecco l’indice completo:

Legislazione

  • Cambiano le norme sui reati tributari

Interpretazioni

Dottrina

  • Il CNDCEC studia gli strumenti di finanziamento per le Srl

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

RICEVI NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PERIODICI A CURA DEI PROFESSIONISTI CLA CONSULTING

Tax & Legal News – 8/2019

Modello per la stabile organizzazione, Credito d’imposta per R&D, iper ammortamento 2019, dividendi madre figlia. Sono alcuni degli argomenti che trovate nel nuovo numero di Tax & Legal News, la newsletter di informazione fiscale e tributaria a cura dei professionisti Cla Consulting. L’ultima edizione è consultabile liberamente, insieme a tutti gli arretrati, nella sezione dedicata del nostro sito.

Ecco l’indice completo

Legislazione

  • Dalle Entrate il modello per la stabile organizzazione dei gruppi multinazionali.

Interpretazioni

  • Credito d’imposta per le spese di ricerca e sviluppo: i chiarimenti ufficiali.
  • I chiarimenti sugli iper-ammortamenti 2019.
  • È legittima la scissione parziale non proporzionale di società immobiliare con soci persone fisiche.

Giurisprudenza

  • Il socio della holding ha diritto ad informazioni sulle società controllate.
  • È legittimo impedire la detrazione dell’ IVA pagata per operazioni soggette a reverse charge.
  • Nel trasferimento di azienda la cessione separata delle partecipazioni per beneficiare della PEX è elusiva.
  • L’esenzione sui dividendi madre figlia va negata nel caso di costruzioni abusive.

CONSULTA LIBERAMENTE IL NUMERO COMPLETO IN ARCHIVIO

Trust: l’incognita tempo sull’imposta applicabile

Autori: Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Testata: “Il Sole 24 Ore

Il trust è un istituto flessibile che può essere utilizzato per vari scopi – si veda da ultimo Il Sole 24 Ore del 24 giugno – tra i quali spicca sicuramente quello della pianificazione successoria. Sotto questo aspetto, però, si è sviluppata una certa diffidenza a causa dell’incertezza dei profili fiscali: se infatti, da un lato, è stata definita la sfera delle imposte sui redditi, dall’altro non è chiaro come vadano applicate le imposte indirette (segnatamente l’imposta di donazione). Nel caso di utilizzo “familiare” di questo istituto, il trust viene istituito per segregare il patrimonio del disponente e per metterlo a disposizione di beneficiari che sono i suoi familiari. I momenti rilevanti in questo schema sono due: il trasferimento delle attività (liquidità, titoli, partecipazioni, immobili) al trust al momento della sua costituzione; l’attribuzione dei beni ai beneficiari al momento stabilito.

La tesi delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha da sempre sostenuto che il momento rilevante ai fini delle imposte indirette è il primo, ovvero l’attribuzione dei beni al trust. Nelle posizioni ufficiali, (circolari n. 48/E del 6 agosto 2007 e n. 3/E del 22 gennaio 2008) questa tesi viene suffragata dalla considerazione che l’imposta di donazione si applica non solo ai trasferimenti veri e propri di ricchezza, ma anche alla iscrizione di vincoli di destinazione ai beni, cosa che avviene con la costituzione del trust. Il secondo momento (in cui i beni vanno ai beneficiari) diventa invece irrilevante sotto il profilo fiscale. Sulla vicenda si è formato un inevitabile contenzioso. in un primo tempo le pronunce della giurisprudenza hanno aderito alla tesi dell’amministrazione finanziaria…

LEGGI LIBERAMENTE L’ARTICOLO COMPLETO NEL NOSTRO ARCHIVIO.